bollo

Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto

19 Novembre 2018 / 0 Comments / 113 / Uncategorized
Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto

Tasse di registrazione,Iva, bollo, pedaggi e accise portano l’Italia ad occupare il podio nella classifica dei Paesi UE che pagano più tasse per l’automobile.  

L’Anfia o associazione nazionale filiera automobilistica, ha diffuso in un rapporto, il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia. I dati sulle entrate fiscali in Italia provenienti dall’automobile sono impressionanti: oltre 70 miliardi. Praticamente è come se l’auto finanziasse da sola quasi due anni di aumento del deficit pubblico italiano.

Nel 2017 le entrate “automotive” sono nuovamente cresciute del  2% in più rispetto al 2016, mentre l’incremento totale delle entrate tributarie nazionali è stato dell’1,9%. Si ritiene, invece che la quota sul gettito complessivo, misurata al 16%, sia stabile. La pubblica amministrazione lo scorso anno ha incassato dall’automobile la bellezza di 74,4 miliardi di euro che è una somma pari al 4,3% del PIL.

La percentuale di tasse sul PIL o prodotto interno lordo, ci posiziona in fondo alla classifica europea.

La media dei paesi UE è del 3%. Imposte e tasse sono suddivise secondo diverse tipologie. In Italia il gettito derivante dall’acquisto dell’auto come IVA, IPT e diritti della Motorizzazione è cresciuto del 6,2%, assomma a circa 9,4 miliardi di euro; quello derivante dal possesso è aumentato del 4%, 6,8 miliardi in totale.

Il bollo automobilistico

La storia del bollo è una breve storia triste. L’esenzione dal pagamento del bollo è stata abolita con la legge di Stabilità a fine 2014. Da almeno 20 anni le auto di particolare interesse storico, avevano ricevuto, grazie ai capoversi 2 e 3 della legge 342 del 2000, il beneficio di agevolazioni fiscali, già precedentemente in vigore , per automobili e moto con almeno 30 anni di età. Questa è stata un vero e proprio colpo basso che ha coinvolto tutte le automobili immatricolate tra il 1984 e il 1994 per le quali è stato richiesto di pagare nuovamente il bollo.

Detto questo chi ce lo fa fare di acquistare un’auto? Non è meglio noleggiarla togliendosi ulteriori pesi?

Noleggio a lungo termine: Il mezzo giusto per le Startup

13 Aprile 2018 / 2 Comments / 269 / Blog

Una startup è nuova impresa configurata per crescere in modo rapido con progetti innovativi da alimentare.

Con il fine ultimo il progresso, le start-up sono fondate e dirette da giovani imprenditori (startupper) che hanno deciso, in un periodo di incertezza lavorativa del Paese di crearsi un lavoro invece di andarselo a cercare.  Gli startupper fondando l’impresa affrontano tutti i rischi del mestiere compresa un’iniziale instabilità economica. Queste giovani realtà ricoprono però un ruolo di primaria importanza nel mercato del lavoro e dell’economia di ogni paese, importanza riconosciuta da un numero sempre maggiore di paesi e in minor modo dall’Italia che purtroppo, risulta il fanalino di coda per sostegno alle nuove imprese. La Francia ad esempio possiede un fondo pubblico per startup da 10 miliardi, il più importante fondo in Europa, mentre il risultato degli investimenti del Regno Unito per le startup è riuscito solo nel 2017  a proporre sul mercato un numero di Scaleup 10 volte superiore a quello dell’Italia. Le startup sono veicoli per il progresso di tutti ma per queste neo imprese accedere al credito è pressoché impossibile non potendo effettivamente fornire garanzie alcune. Per le startup il NLT risulta essere una soluzione vincente.

Il motivo? Il Noleggio a lungo termine non è un acquisto ma un servizio.

Non dovendo acquistare un bene non è assolutamente necessaria una storia aziendale per accedere al NLT  ma solamente versare un “Deposito Cauzionale”, il cui importo, che si aggira attorno al 15% del valore del veicolo, sarà fatturato e restituito al cliente alla scadenza del contratto. Successivamente al pagamento del canone, il mezzo sarà quindi utilizzabile con tutti i vantaggi del NLT,  quali la copertura assicurativa, il bollo, la manutenzione ordinaria e straordinaria e qualunque spesa di gestione dell’auto.

NLT: anche questa è innovazione!

Perché dovrei noleggiare un’auto invece di comprarla?

13 Aprile 2018 / 1 Comments / 845 / Blog

L’automobile da più di un secolo è il mezzo che più ci facilita la vita.

Oltre a favorire i nostri spostamenti, rappresenta l’affermazione della nostra libertà individuale e il progresso tecnologico della nostra società. Una libertà che costa denaro e sacrifici a tal punto da risultare il secondo acquisto più costoso dopo quello di un’abitazione. L’automobile è da sempre un terreno creativo sul quale crescono e si sviluppano soluzioni volte sempre di più ad ammortizzare i costi dei viaggi e della manutenzione del mezzo. Tuttavia l’innovazione più rivoluzionaria, contrariamente a quello che si pensa, è quella di non essere più costretti ad acquistare un’automobile.

Slegarsi dalla proprietà dell’auto, dalle spese relative alla manutenzione al pagamento di un’assicurazione e di un bollo è di fatto possibile, ma come?

Il Noleggio a Lungo termine

Questa soluzione gode nel mondo di un alto tasso di gradimento e sebbene in Italia questa soluzione sia relativamente giovane, la sua popolarità sta crescendo in maniera sostanziale ed inarrestabile.

Il motivo del suo successo sta ovviamente nei vantaggi per il consumatore  ma prima di vederli insieme cerchiamo di capire nello specifico in cosa consiste.

Di cosa si tratta?

Il Noleggio a Lungo Termine ( NLT) è una soluzione di mobilità dedicata a chi necessita di un veicolo senza l’obbligo di doverlo riscattare, una formula innovativa e sempre più utilizzata dalle aziende per utilizzare un veicolo, auto o furgone.

Per farla semplice, grazie a questa formula, si ha a disposizione un’autovettura o un veicolo commerciale per una durata variabile dai 12 ai 60 mesi, a fronte del pagamento di un canone mensile che risulta sostanzialmente inferiore ad altre soluzioni come ad esempio quella del noleggio a breve termine.

Con il NLT si acquista l’uso dell’auto, piuttosto che la sua proprietà.

Quanto spendo?

Il canone mensile fisso è un canone onnicomprensivo, include non solo l’utilizzo dell’auto ma anche la copertura assicurativa, il bollo, la manutenzione ordinaria e straordinaria e qualunque spesa di gestione dell’auto, come i pneumatici e molto altro ancora.

L’unica difficoltà sarà di fatto scegliere la vostra auto preferita, data l’ampia gamma di flotte disponibili da Noleggio Vincente!

I vantaggi?

Il NLT Conviene sempre.

Conviene ai professionisti privati o aziendali che si sa, dovendo percorrere molti chilometri tutti i giorni  hanno bisogno di mezzi sempre efficienti, ben tenuti e sicuri.  Conviene a che vuole risparmiare liberandosi di tutti i fastidi derivanti dalla proprietà, a partire dalle spese di manutenzione e assicurazione auto. Alle Startup o alle aziende che stanno attraversando un periodo di incertezza  per le quali normalmente accedere al credito è pressoché impossibile, dato che , per accedere al servizio, non è necessario un bilancio ma soltanto un “Deposito Cauzionale”.  Alle aziende, che possono dedurre le spese e detrarre l’Iva.

Per concludere il NLT piace un po’ a tutti: Pubbliche Amministrazioni, aziende privati e liberi professionisti, non ti resta che recarti nelle nostre sedi, chiedere ai nostri professionisti tutte le informazioni di cui necessiti e poi viaggiare senza preoccupazioni.

STAI CERCANDO IL TUO VEICOLO IDEALE?

Le nostre offerte
Get A Quote

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/rbjyikru/public_html/wp-includes/functions.php on line 4212