fbpx

Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto

Noleggio Vincente > Uncategorized > Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto

Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto

19 novembre 2018 / 0 Comments / 14 / Uncategorized
Tasse: in Italia quelle sulle auto sono le più alte in assoluto
Facebook It
Tweet It
Pinterest It
Google Plus It

Tasse di registrazione,Iva, bollo, pedaggi e accise portano l’Italia ad occupare il podio nella classifica dei Paesi UE che pagano più tasse per l’automobile.  

L’Anfia o associazione nazionale filiera automobilistica, ha diffuso in un rapporto, il carico fiscale sulla motorizzazione in Italia. I dati sulle entrate fiscali in Italia provenienti dall’automobile sono impressionanti: oltre 70 miliardi. Praticamente è come se l’auto finanziasse da sola quasi due anni di aumento del deficit pubblico italiano.

Nel 2017 le entrate “automotive” sono nuovamente cresciute del  2% in più rispetto al 2016, mentre l’incremento totale delle entrate tributarie nazionali è stato dell’1,9%. Si ritiene, invece che la quota sul gettito complessivo, misurata al 16%, sia stabile. La pubblica amministrazione lo scorso anno ha incassato dall’automobile la bellezza di 74,4 miliardi di euro che è una somma pari al 4,3% del PIL.

La percentuale di tasse sul PIL o prodotto interno lordo, ci posiziona in fondo alla classifica europea.

La media dei paesi UE è del 3%. Imposte e tasse sono suddivise secondo diverse tipologie. In Italia il gettito derivante dall’acquisto dell’auto come IVA, IPT e diritti della Motorizzazione è cresciuto del 6,2%, assomma a circa 9,4 miliardi di euro; quello derivante dal possesso è aumentato del 4%, 6,8 miliardi in totale.

Il bollo automobilistico

La storia del bollo è una breve storia triste. L’esenzione dal pagamento del bollo è stata abolita con la legge di Stabilità a fine 2014. Da almeno 20 anni le auto di particolare interesse storico, avevano ricevuto, grazie ai capoversi 2 e 3 della legge 342 del 2000, il beneficio di agevolazioni fiscali, già precedentemente in vigore , per automobili e moto con almeno 30 anni di età. Questa è stata un vero e proprio colpo basso che ha coinvolto tutte le automobili immatricolate tra il 1984 e il 1994 per le quali è stato richiesto di pagare nuovamente il bollo.

Detto questo chi ce lo fa fare di acquistare un’auto? Non è meglio noleggiarla togliendosi ulteriori pesi?

You Might Also Like

Leave your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

STAI CERCANDO IL TUO VEICOLO IDEALE?

Le nostre offerte
Get A Quote